Austria Vienna-Roma, LE PAGELLE: Dzeko show, disastro austriaco

Austria Vienna-Roma, LE PAGELLE: Dzeko show, disastro austriaco

© foto di Insidefoto/Image Sport
 di Federico Mariani articolo letto 103 volte

Ecco le pagelle di Austria Vienna e Roma:

Roma

Alisson voto 5: pronti via ed il portiere brasiliano incappa in un errore di valutazione in uscita. Fortunatamente per lui, lo svarione non risulta decisivo. Poi è comunque attento a non commettere altri errori.

Bruno Peres voto 6,5: in difesa continua a non essere brillante, ma in fase di spinta offre importanti garanzie alla Roma. Assist e buona prova.

Rudiger voto 6: subito deve rimediare in qualche modo alle amnesie di Alisson. Poi tutto fila per il verso giusto e non deve ricorrere a grandi interventi.

De Rossi voto 6,5: Capitan Futuro torna a giocare da difensore adattato. Nessun problema per lui, che esegue tutto prontamente e con dedizione. In più c’è anche la soddisfazione del gol del vantaggio.

Juan Jesus voto 6: non inizia benissimo, ma stavolta non affonda. Fa il suo dovere senza incappare in svarioni clamorosi.

Strootman voto 6: l’olandese ci mette sempre corsa e buona volontà. Stasera è meno brillante del solito e commette anche qualche errore di troppo in fase di impostazione.

Paredes voto 6,5: buona prova, ordinata, senza grosse pecche. Si prende falli preziosi e non butta via il pallone.

Nainggolan voto 7: inarrestabile nella sua azione continua a centrocampo. Sradica palloni, si propone, imposta. E segna. Non è poco…

Perotti voto 7: anche lui è continuamente in moto. Non trova il gol, ma il suo contributo è encomiabile (dall’83’ Iturbe s.v.: al suo ingresso la partita non ha più nulla da dire).

Dzeko voto 8: semplicemente impressionante. Il numero 9 della Roma conferma lo stato di forma ritrovato andando nuovamente in gol. Segna con facilità sorprendente, crea sponde e suggerimenti per i compagni. È un altro rispetto allo scorso anno. Con lui in campo, i giallorossi sono quasi inarrestabili.

El Shaarawy voto 7: ispira i compagni con giocate eleganti e preziose. Gli manca solamente il gol, ma una sua invenzione propizia la rete di Dzeko (dal 70’ Gerson voto 6: entra con la partita già in discesa e si limita a fare il suo dovere, senza strafare).

Austria Vienna

Hadzikic voto 6,5: salva il risultato finché può, prima di crollare sotto i colpi degli avversari. Incolpevole sui gol.

Larsen voto 5: non è serata per il difensore della squadra austriaca. Viene travolto dall’ondata giallorossa.

Rotpuller voto 5,5: male in difesa, prova a rimediare con qualche sortita sui calci piazzati, senza lasciare il segno.

Filipovic voto 5: travolto dal confronto con Dzeko, esce a pezzi da questa sfida.

Martschinko voto 5: nervoso e contratto, rimedia un giallo inutile. Anche per lui è una serata da dimenticare.

Holzhauser voto 5,5: prova ad inventarsi qualcosa, ma pecca in precisione e concretezza.

Serbest voto 6: prova senza grandi lampi. Prova a rendersi pericoloso, ma senza incidere (dall’84’ Prokop s.v.: non lascia il segno).

Pires voto 6,5: è l’ultimo ad arrendersi. I suoi tentativi non gli fruttano il gol, ma se non altro mostra una convinzione notevole.

Grunwald voto 6,5: anche lui ci prova spesso. Alterna buone giocate, con altre idee da dimenticare. Si toglie la soddisfazione di andare in gol.

Venuto voto 5,5: opaco e poco ispirato, non concretizza le poche palle buone che gli capitano sui piedi (dall’87’ Tajouri s.v.: gioca solo pochi minuti, con la partita ormai compromessa).

Kayode voto 6,5: trova subito il gol, in maniera anche fortunosa. Poi si batte per trovare spazio nelle maglie giallorosse. Missione fallita (dal 71’ Friesenbichler voto 6: tenta di riaprire la partita o di rendersi perlomeno pericoloso. Non sfigura).