Europa League, girone K: Inter-Hapoel Be’er Sheva 0-2, le pagelle

Europa League, girone K: Inter-Hapoel Be’er Sheva 0-2, le pagelle

Europa League, girone K: Inter-Hapoel Be’er Sheva 0-2, le pagelle
 di Giovanni Musella articolo letto 159 volte

Clamoroso a San Siro. Inter ko nel match della prima giornata della fase a gironi di Europa League contro l’Hapoel Beer Sheva. Una partita deludente per la quadra di De Boer che continua a fare una grande fatica.

INTER (4-3-3): 

Handanovic 6 - Non ha colpe sui due gol presi effettua anche un paio di parate non scontate. Uno dei pochissimi a salvarsi in questa serata più nera che azzurra.

D’Ambrosio 5.5 - Prova a spingere sulla fascia destra, ma è sempre impreciso e si fa sorprendere diverse volte in difesa. Uno dei problemi storici dell’Inter sono sulle corsie esterne di difesa.

Ranocchia 4.5 - Si conferma inadeguato per questi livelli, il difensore centrale perde di vista continuamente i suoi avversari e se fai il difensore la cosa è piuttosto grave.

Murillo 5.5 - Incolpevole sui gol, risente anche lui della serataccia dell’Inter. In più avere Ranocchia come compagno di reparto non aiuta per niente.

Nagatomo 5 - Partita pessima del giapponese, sempre in ritardo e propizia i due gol degli avversari con due falli assolutamente evitabili.

Felipe Melo 5.5 - Uno dei meno peggio nel primo tempo, poi dopo il gol degli ospiti si demoralizza anche lui ed esce totalmente dalla partita insieme ai suoi compagni. Sonoramente fischiato al momento della sostituzione.

Medel 6 - Corre, lotta, randella. Si da’ da fare, non perde palle sanguinose, ma se il gioco deve partire da lui la manovra ne risente inevitabilmente.

Brozovic 5 - Discontinuo e disordinato non incide mai, ha l’unica chance della sua partita ma centra in pieno il difensore avversario. Per scalare le gerarchie di De Boer deve fare molto meglio di così.

Banega 5.5 - Entra nel secondo tempo, ma non riesce a dare il cambio di passo. Qualche pallone perso di troppo, non bastano un paio di cross ben fatti.

Biabiany 5 - Si accentra eccessivamente nel primo tempo e crea solamente confusione non rendendosi mai pericoloso. Impacciato e anche fuori forma.

Candreva 6 - Quando fa il suo ingresso in campo la situazione è quasi compromessa, ma è il più pericoloso mettendo cross a ripetizione.

Eder 6 - Ha due chance importanti, prende il palo sullo 0-0 e prova ad incidere sul match. Si spegne, come tutta l’Inter, nella seconda frazione di gioco.

Palacio 5.5 - Prova il pressing, corre e si da’ da fare, ma la brillantezza non è quella di un tempo. Poco servito e poco aiutato anche dai compagni.

Icardi s.v

De Boer 5 - Mette in campo una squadra che dimostra di non poter competere in Europa, giustificato in parte dai quattro esclusi eccellenti dalla lista Uefa, ma si deve fare assolutamente di più.

TABELLINO E PAGELLE INTER-HAPOEL:

INTER (4-3-3): Handanovic 6; D’Ambrosio 5.5, Ranocchia 4,5, Murillo 5,5, Nagatomo 5; Melo 5.5 (dal 74′ Icardi s.v.), Medel 6, Brozovic 5 (dal 46′ Banega 5.5); Biabiany 5 (dal 59′ Candreva 6), Palacio 5,5, Eder 6. Allenatore: de Boer 5.

HAPOEL BEER SHEVA (5-3-2): Goresh 6; Bitton 6, Vitor 6.5, Tzedek 6, Taha 6, Korhut 6 (dall’85’ Turjaman s.v.); Hoban 6, Ogu 6.5, Nwakaeme 6.5; Buzaglo 7 (dal 77′ Sahar s.v.), Maranhão 7.5 (dal 77′ Melikson s.v.). Allenatore: Bakhar.

Arbitro: Kehlet (DEN).

Marcatori: Vitor (H, 54′), Buzaglo (H, 69′).

Ammoniti: Buzaglo (H, 36′), Bitton (H, 43′), Murillo (I, 53′), Nagatomo (I, 68′), Turjaman (H, 86′).

Espulsi: –