EL- Le pagelle di Plzen-Roma. Ecco chi sono i migliori

EL- Le pagelle di Plzen-Roma. Ecco chi sono i migliori

 di Walter Vitale articolo letto 144 volte

Solo un pareggio per la Roma. eppure, i giallorossi avevano iniziato alla grande la gara, andando in vantaggio dopo pochi muniti con Perotti. Poi la squadra di Spalletti ha subito il ritorno del Plzen che ha trovato il pari, su di una dormita generale della difesa. Buona Roma nella ripresa, ma non è riuscita a trovare la vittoria .

VICTORIA PLZEN

Bolek 6 – Ovviamente, nulla può sul rigore di Perotti, gestisce bene tutte le situazioni che si presentano nella sua area.

Mateju 5 – Serata storta per lui, procura un rigore dopo pochi minuti, si fa ammonire per protesta e non incide in attacco.

Hejda 6 - Buona prestazione, sempre presente e sempre attento.

Hubnik 7 – Comanda lui. E’ il padrone del reparto e si vede, puntuale in tutte le chiusure ed abile colpitore di testa. Ottima prova.

Limbierski 6 – Prova di sostanza. Si fa trovare pronto sia in fase offensiva che in quella difensiva

Kopic 6 – Lavoro sporco, tanto lavoro sporco. Giocare contro un centrocampo di palleggiatori è difficile, ma ci si mette di impegno e non va in sofferenza.

Kace 6 – Come il compagno di reparto, si impegna su ogni pallone, tutto sommato una gara positiva

Horava 5,5 – Non riesce a giocare come sa, si becca una ammonizione per un brutto fallo, serata in chiaro scuro per lui.

Zeman 6,5 – Si chiama Zeman ed ha un capello viola che spacca. Ma oltre al nome ed al capello trova una prestazione importante, mette il piede in tutte le azioni della sua squadra. Peperino. Dal 72’ Petrzela 6 – Entra subito in gara e si rende pericoloso in due occasioni.

Duris 6 – Lotta su ogni pallone e gioca su tutto il fronte offensivo, gli manca solo il goal, ma prestazione positiva. Dall’78 Krmencik sv

Bakos 6,5 – Lui si che trova il goal. Giocare contro due colossi come Manolos e Fazio non è facile, lui ci riesce a va in rete. 84’ Poznar sv.

Silhavy-Pivahkin 6,5 – Il Plzen fa quello che può e deve, sotto dopo due minuti riesce a reagire con grande forza e mettere in difficoltà gli avversari. Ovviamente il Plzen cala nel finale, ma ci può stare.

ROMA

Alisson 6 – parte male, con rinvii sbagliati e non è impeccabile sulla rete del Plzen. Si riscatta nel corso della gara, soprattutto al 94’ quando evita la beffa finale

Peres 5- Non il solito pendolino. Abituati a vederlo scorazzare sulla fascia sembra strano vederlo fermo li nel suo spazio. Nella ripresa ci prova di più, ma non incide come sa e come può

Manolas 6,5 – Come al solito puntuale e preciso, in costante crescita, guida bene la sua difesa

Fazio 6 – Leggermente impacciato ad inizio gara, cresce minuto dopo minuto. Di testa è una sicurezza, col piede, deve ancora migliorare

Juan Jesus 4,5 – Il brasiliano continua a non convincere, grave il suo errore nell’azione della rete del pareggio del Plzen.

Nainggolan 6 – Non il solito Raja. Colpisce un palo nel primo tempo, ma non riesce ad essere decisivo come al solito

Paredes 6,5 – Inizia in sordina, ma poi, nel corso della gara, riesce a prendere in mano il centrocampo.

Gerson 5- La nuova posizione forse non lo aiuta, ma nel primo tempo non si vede mai e viene sostituito nell’Intervallo. 45’ Dzeko 6 – Ci prova e va anche vicino alla rete, sembra assai diverso rispetto alla scorsa stagione

Iturbe 5 – Sembra un lontano parente del giocatore visto a Verona, si vede poco e quando si vede, non si rende pericoloso. Dal 71’ Florenzi 6 – Fare meglio di Iturbe non era difficile, come al solito ci mette anima e corsa

El Shaarawy 6 – gioca da falso “nueve”, ha il merito di essersi procurato il rigore del vantaggio nel primo tempo. Dal 72’ Totti 5,5 – Entra e da subito sfoggio delle sue immense qualità con un lanci di esterno spaventoso. Grave il suo errore al 94 esimo che per poco non costa la sconfitta

Perotti 7 – E’ lui l’uomo in più di questa Roma. Segna il rigore con calma olimpica e ogni volta che viene innescato dai compagni crea scompiglio nella difesa avversaria

Spalletti 5,5 – Non è ancora la sua Roma. Il pareggio è prezioso, ma se vuole realmente competere per questa competizione, allora dovrà lavorare di più sulla testa dei suoi uomini

TABELLINO

Ammoniti: 16’ Mateju(P), 17’ Duris(P), 21’ Manolas (R), 49’ Horava (P), 51’ Juan Jesus (R) , 61’ Paredes (R), 63’ Limbiersky (P), 82’ Bakos (P)

Espulsi

Reti: 3’ Perotti rig. (R), 17’ Bakos (P)

Viktoria Plzen: Bolek; Mateju, Hejda, Hubnik, Limbersky; Kopic, Kace, Horava, Zeman(Dal 72’ Petrzela); Duris (Dal 78’ Krmencik), Bakos( Dall’84 Poznar).

Roma: Alisson, Peres, Manolas, Fazio, Jesus, Nainggolan, Paredes, Gerson(Dal 46’ Dzeko), Iturbe(Dal 71’ Florenzi), Perotti, El Shaarawy( Dal 72’ Totti).