Euro 2024, la Germania si candida: presentata la dichiarazione d'interesse

Euro 2024, la Germania si candida: presentata la dichiarazione d'interesse

Euro 2024, la Germania si candida: presentata la dichiarazione d'interesse
 di Giovanni Musella articolo letto 85 volte

Dopo Turchia e l'unione dei quattro paesi nordici (Norvegia, Svezia, Finlandia, Danimarca) anche la Germania si candida per l'organizzazione di Euro 2024. Cosi dopo il Mondiale 2006, caro a noi italiani per la straordinaria vittoria degli azzurri di Lippi, i tedeschi vogliono dimostrare ancora un'altra volta le loro capacità organizzative di grandi eventi diventando, dopo 18 anni, teatro del grande calcio.

Il presidente della DFB, Reinhard Grindel, ha confermato quello che già si sapeva da tempo e quindi ha ufficialmente presentato all'UEFA una dichiarazione d'interesse per l'organizzazione di Euro 2024, competizione che seguirà Euro 2020, già famosa per il suo carattere itinerante.

"Siamo consapevoli delle difficoltà che comporta l'ospitare una manifestazione di così tale portata - ha spiegato Grindel - ma siamo anche sicuri di non avere grandi problemi: abbiamo già le infrastrutture adatte per poter fare bene, in questo siamo esperti". Poi evidenziando l'importanza nazionale dell'evento ha affermato: "Euro 2024 potrebbe essere un importante progetto guida per tutto il calcio tedesco"

La Germania che è la grande favorita per ospitare la rassegna continentale ha chiesto all'organizzazione per i diritti umani "Transparency International" di accompagnare il processo di selezione. A questo proposito, si ritiene importante che non vi sia alcuna ombra sulla procedura dopo lo scandalo intorno alla Coppa del Mondo 2006.

Il 3 marzo scadrà il termine per poter presentare la candidatura ad ospitare il torneo mentre il prossimo 10 marzo l'UEFA annuncerà le definitive contendenti che dovranno consegnare un dossier esplicativo di tutte le loro intenzioni entro il 27 aprile 2018. A settembre 2018 verrà annunciato il Paese vincitore.