LE PAGELLE, FIORENTINA-SLOVAN 3-0: Ilicic sugli scudi, Kalinic sicurezza, prima gioia per Cristoforo. Slovan non pervenuto

LE PAGELLE, FIORENTINA-SLOVAN 3-0: Ilicic sugli scudi, Kalinic sicurezza, prima gioia per Cristoforo. Slovan non pervenuto

© foto di Federico De Luca 2016
 di Eugenio Staltari Ferraro articolo letto 94 volte

Ecco le pagelle:

FIORENTINA

Tatarusanu 6,5 – Grande parata al 21’ su tiro ravvicinato di Folprecht. Rischia qualcosa al 67’ quando, per evitare un angolo, per poco non regala palla agli avversari. Serata tutto sommato tranquilla la sua.

Tomovic 6 – Nel match d’andata aveva dovuto strafare, specialmente nel secondo tempo. Questa sera, invece, basta il minimo sindacale per fermare gli attaccanti avversari.

G. Rodriguez 6,5 – Sempre attento il capitano della Fiorentina, anche in una partita come questa. Nota di merito al minuto 84 quando, sul tre a zero, salva alla grande sventando una possibile azione da rete.

De Maio 6 – Impegnato poco dagli avversari, fa il suo esordio stagionale. Un ottimo elemento sul quale Sousa può contare.

Chiesa 6,5 – Per niente timido alla sua prima presenza in Europa, il figlio di Enrico, è molto propositivo in fase offensiva, mentre ha qualche problema quando deve ripiegare; per questo motivo viene richiamato in un paio di circostanze dallo stesso Sousa. Si mette in luce anche con qualche buona giocata. Di sicuro un ottimo prospetto.

Sanchez 6 – Serata tranquilla per il colombiano. Fai il suo senza strafare e senza soffrire, chiudendo bene tutti gli spazi.

B. Valero 6,5 – Inizialmente gioca centrale, in linea con Sanchez. Poi, dopo l’uscita di Ilicic, sposta il suo raggio d’azione sulla propria trequarti. La sua visione di gioco straordinaria gli permette di interpretare al meglio tutti i ruoli di centrocampo. Dal 78’ Babacar sv.

Cristoforo 6,5 – Primo tempo un po’ anonimo, nella ripresa, invece, si muove molto il ventitreenne uruguaiano, agendo ora da mezz’ala, ora da trequartista accanto a Ilicic. Bello il terzo gol, primo con la maglia viola, con cui chiude definitivamente la partita.

Milic 6 – Ottimo l’intervento al minuto 75 quando chiude in angolo, con una precisa diagonale, una pericolosa azione avversaria. Per il resto normale amministrazione per il terzino croato, che gestisce al meglio la sua zona di campo.

Ilicic 7,5 – Vuole fare bene lo sloveno e, questa sera, ci riesce. Palo iniziale con gran tiro da fuori; poi, si procura e segna su rigore il suo primo gol stagionale, sbloccando la partita. Ancora, è sempre lui a lanciare Kalinic in occasione del raddoppio. Si esalta con grandi numeri, favoriti anche dalla pochezza degli avversari. E' un calciatore che, quando è in forma, risulta sempre decisivo. Dal 68’ Vecino 6 – L’uruguaiano entra per fare il suo. Ci riesce senza problemi.

Kalinic 7 – Quarto gol in questa stagione in Europa League, settimo nelle ultime cinque per l’attaccante croato che, dopo un inizio di stagione annebbiato, sembra essersi ritrovato. Dall’84 Bernadeschi sv.

All. Sousa 6 – A differenza del match d'andata, quando avanti di due gol la squadra subì lo Slovan nella ripresa, questa sera l’allenatore portoghese non si fa sorprendere dagli avversari. Ma non sono queste le gare in cui la Fiorentina deve dimostrare quello che vale.

 

SLOVAN LIBEREC

Hladky 5,5 – Rischia al 24’ quando fuori dall’area perde palla ed è costretto a fare fallo su Kalinic. Incolpevole sui tre gol.

Sykora 5,5 – Ogni tanto prova a creare, senza riuscirci mai, qualche problema sulla sua fascia di competenza. Dal 78’ Navratil sv.

Hovorka sv – Esce per infortunio. Dal 16’ Nitriansky 4,5 – Non mette mai sicurezza al reparto, l’ex Avellino naufraga insieme ai compagni in una serata no.

Coufal 4 – Il capitano, impiegato per emergenza al centro della difesa, soffre molto la fisicità di Kalinic. Colpevole sul raddoppio viola, quando scivola rovinosamente in area aprendo la strada alla rete del croato. Mai tranquillo in un ruolo non suo, mette costantemente in pericolo la propria retroguardia non azzeccando mai la giocata giusta.

Bartosak 5 – Soffre sulla sua fascia di competenza sia Chiesa sia Ilicic.

Sukennik 4,5 – Impiegato anche lui fuori posizione per l’emergenza infortuni che ha colpito la squadra, non fa mai filtro e, inoltre, procura il calcio di rigore che apre le marcature avversarie.

Folprecht 5,5 – E’ l’unico a mettere in pericolo la porta della Fiorentina, quando al ventunesimo del primo tempo chiama Tatarusanu agli straordinari. Dopodiché, però, non riesce più a incidere.

Bartl 4,5 – Non pervenuto.

Sevcik 5 – Anche lui, come tutto il reparto avanzato, non fa nulla per evitare l’imbarcata della propria squadra.

Vuch 5,5 – Pericoloso per la prima volta al minuto 88. Per il resto poca roba anche per lui stasera.

Markovic 5 – Servito pochissimo e male dai compagni, non impensierisce mai la difesa avversaria. Dal 59’ Komlichenko 5 – Come Markovic, viene sempre chiuso dal reparto arretrato viola.

All. Trpisovsky 5,5 – Vorrebbe replicare la partita dell’andata, quando con un grande secondo tempo, mise in difficoltà la Fiorentina. Ma questa sera i viola non si fanno sorprende e, inoltre, deve cercare di rimediare come può, adattando giocatori fuori ruolo, agli infortuni che hanno colpito i suoi giocatori.

Arbitro: Stavrev A. 6 – Partita tranquilla per l’arbitro macedone. Nessun episodio dubbio. Giusta la chiamata sul fallo da rigore che Sukennic commette ai danni Ilicic.

 

FIORENTINA-SLOVAN LIBEREC 3-0

 

TABELLINO

FIORENTINA (3-5-1-1) – Tatarusanu; Tomovic, Rodriguez G., De Maio; Chiesa, Sanchez, B. Valero (dal 78’ Babacar), Cristoforo, Milic; Ilicic (dal 69’ Vecino); Kalinic (dall’84 Bernadeschi). A disp.; Lezzerini, Astori, Tello, Zarate. All. Sousa

SLOVAN LIBEREC (4-2-3-1) – Hladky, Sykora (dal 79’ Navratil), Hovorka (dal 17’ Nitriansky), Coufal, Bartosak; Sukennic, Folprecht; Bartl, Sevcik, Vuch; Markovic (dal 59’ Komlichenko). A disp.: Dubravka, Barac, Baros, Navratil, Pokorny. All. Trpisovky.

Marcatori: 28’ Ilicic (rig.) (FIO), 43’ Kalinic (FIO), 73’ Cristoforo

Arbitro: Aleksandar Stavrev (MAC)

Ammoniti: 5’ Sukennic (LIB), 32’ Bartosak (LIB), 41’ Tomovic (FIO)

Espulsi: