IL PUNTO DI ALBERTO FONTANA: Inter, che peccato! Napoli, esperienza per il futuro. Milan, non vinci la Champions

IL PUNTO DI ALBERTO FONTANA: Inter, che peccato! Napoli, esperienza per il futuro. Milan, non vinci la Champions

© foto di Federico De Luca
 di Alessio Alaimo articolo letto 2699 volte
Fonte: Alberto Fontana per TuttoChampions.it

Nell'arco delle due partite l'Inter meritava. In Francia ha perso alla fine e a San Siro la partita a livello di cuore è stata giocata alla grande. La squadra ha dato tutto, peccato perché il gol subìto è stato un po' ingenuo. Complimenti a Mandanda, un grande portiere, mi piace molto. Per lui sarebbe facile ambientarsi in Italia, è solido, ha esperienza. Farebbe molto bene anche nel nostro campionato. Sono arrivati tanti portieri stranieri, ottimi e normali. Bisogna essere coerenti. Mandanda lo vedrei bene in una squadra importante. Anche se in Italia c'è un certo Handanovic, davvero devastante. Fatico a capire come mai non sia in una grandissima.

Molte coincidenze hanno detto male al Napoli, soprattutto il cambio dell'allenatore. I migliori in campo sono stati i senatori, che hanno reagito con orgoglio. La squadra non è brillante, però esperta e cinica sì. E' la meno inglese delle squadre inglesi. Però è un complimento, perché il calcio fine a se stesso senza risultati non ha senso. Io sono per il calcio che porta risultati. Ha pagato la fisicità. Peccato, perché sul piano del gioco la squadra è stata superiore. Ma è da prendere come un'esperienza da cui imparare per il futuro. Al Napoli non si può rimproverare nulla, perché a livello di individualità in Champions ci può stare benissimo.

Non vedo il Milan favorito per la Champions League perché il campionato porta via tante energie. Da altre parti si spendono meno energie, però i rossoneri come forza se la possono giocare. Non credo riuscirà a vincere, ma spero di sbagliarmi.