VERSIONE MOBILE
tuttochampions.it
Lunedì 26 Settembre 2016                     
HOME › EDITORIALE
EDITORIALE

Un'Europa poco Champions: Il Real stende un Apoel arroccato. Di Matteo si conquista un altro pezzo di panchina senza entusiasmare

28.03.2012 00:00 di Tommaso Maschio  articolo letto 1731 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Un'Europa poco Champions: Il Real stende un Apoel arroccato. Di Matteo si conquista un altro pezzo di panchina senza entusiasmare

Nella serata dei primi due quarti di finale si è visto un livello di gioco veramente basso da parte di almeno 3 squadre su 4. Fa eccezione il Real Madrid di José Mourinho che domina, seppur sterilmente, per 70 minuti un Apoel che mette in mostra un solido catenaccio e poco altro. Quando poi le forze fisiche e mentali la squadra di Cipro si scioglie come neve al sole sotto i colpi di un Real cinico e concreto nella miglior tradizione delle squadre dello Special One. Decisivi gli ingressi dei brasiliani Marcelo e Kaka, che regalano ritmo e giocate ad una squadra apparsa fin lì bloccata e prevedibile, irretita fra le maglie strette di un Apoel molto 'italiano'.

Il Real, viste anche le avversarie nel cammino da qui alla finale, sembra avere la strada spianata per l'Allianz Arena dove si disputerà la fase conclusiva di una Champions League che appare minore guardando questa parte del tabellone.

Non brillano per spettacolo e gioco offensivo le altre due squadre che si contendono la semifinale. Il Chelsea da quando Roberto Di Matteo ha sostituito André Villas-Boas ha ritrovato una grande solidità difensiva sacrificando però l'attacco dove Fernando Torres, pur sembrando in crescita, non riesce ancora a sbloccarsi in Europa. Il gol di Kalou permetterà al Chelsea di giocare come meglio sa nella gara di ritorno a Stamford Bridge quando i Blues potranno agire solamente di rimessa e il Benfica dovrà per forza di cose sbilanciarsi in avanti più di quanto fatto finora nel cammino europeo. Nonostante i tanti giocatori offensivi e di fantasia infatti i portoghesi non riescono a brillare in avanti sprecando le poche occasioni concesse dagli avversari.

Di Matteo conquistando la qualificazione in semifinale, risultato insperato dopo il 3-1 subito al San Paolo di Napoli, potrebbe garantirsi la conferma sulla panchina dei londinesi nonostante il patron Abramovich cerchi un allenatore più glamour per il suo gioiello. I risultati e l'unità ritrovata nello spogliatoio potrebbero avere la meglio sulle mode del momento. Sempre ammesso che Abramovich abbia imparato dagli errori (leggi alla voce Villas-Boas).


Altre notizie - Editoriale
Altre notizie
CHAMPIONS LEAGUE, VI SODDISFA IL SORTEGGIO PER LE ITALIANE?
  Si
  No
  Per il Napoli sarà più semplice
  Per la Juventus sarà più semplice

NAPOLI, "GUERRA FREDDA" TRA TECNICO E SOCIETÀ

Napoli, "Guerra Fredda" tra tecnico e societàIl Napoli, dopo il pareggio in quel di Genoa, per la testa della classifica e scopre qualche crepa nel rapporto Società-tecnico. Il dopo gara di ieri è stato infuocato, Sarri, proprio non ha digerito il doppio errore contro...

MANCHESTER CITY, CHE NUMERI IL KUN AGUERO

Manchester City, che numeri il Kun AgueroTrasformando con un delizioso scavino il rigore del 2-1 contro lo Swansea, Sergio Aguero non solo ha riportato in vantaggio il Manchester City, ma ha anche raggiunto quota undici reti in stagione dopo appena sette partite (cinque gol in Premier League, sei in Champions). 

CALCIOMERCATO JUVENTUS, COLPO IN ARRIVO DALL'ARGENTINA PER LA PROSSIMA STAGIONE. MA A GENNAIO...

Calciomercato Juventus, colpo in arrivo dall'Argentina per la prossima stagione. Ma a gennaio...Sconfitta ieri dall'Inter, la Juventus ha mostrato qualche difficoltà a centrocampo, evidenziando ancora una volta come l'arrivo di un centrocampista ad agosto sarebbe stato necessario. Prima della gara, Marotta ha confermato che i bianconeri eserciteranno il diritto di prelazione per...

JUVENTUS, I RISULTATI DELLE RIVALI: LIONE E SIVIGLIA KO, DINAMO OK DI MISURA

Juventus, i risultati delle rivali: Lione e Siviglia ko, Dinamo ok di misuraNon è stato un turno di campionato facile per le avversarie europee della Juventus, così come per i bianconeri, che hanno espugnato il Barbera grazie ad un'autorete. Peggio è andata al Lione e al Siviglia. I francesi hanno perso in casa del Lorient, fino a ieri ultimo in...

EUROPA LEAGUE, GIRONE K: INTER-HAPOEL BE’ER SHEVA 0-2, LE PAGELLE

Europa League, girone K: Inter-Hapoel Be’er Sheva 0-2, le pagelleClamoroso a San Siro. Inter ko nel match della prima giornata della fase a gironi di Europa League contro l’Hapoel Beer Sheva. Una partita deludente per la quadra di De Boer che continua a fare una grande fatica. INTER (4-3-3):  Handanovic 6 - Non ha colpe sui...

BAYERN, SUBITO RECORD PER ANCELOTTI

Bayern, subito record per AncelottiE' un Bayern tritatutto quello di Carlo Ancelotti. Il tecnico italiano, dopo poche gare sulla panchina dei bavaresi, ha già stabilito un primo record. Lahm e compagni hanno infatti vinto tutte le sette partite ufficiali con Ancelotti in panchina. Nessun tecnico ci era mai riuscito prima...
Utilizzo dei Cookie
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

CHIUDI