Sabato 19 Aprile 2014                     
HOME › EDITORIALE
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
22.08.2012 00:01 di Alessandra Stefanelli articolo letto 688 volte

A un anno di distanza dall'impresa soltanto sfiorata contro l'Arsenal. l'Udinese ci riprova. Dodici mesi dopo gli uomini di Francesco Guidolin sono riusciti nell'impresa di confermare il piazzamento della piazzata stagione, mettendosi alle spalle avversarie più blasonate (Napoli, Inter, Lazio e Roma) e - almeno sulla carta - più attrezzate. L'Udinese è ormai una realtà del calcio italiano, tanto che ormai nemmeno la definizione "sorpresa" le sta più a pennello. Le manca soltanto la zampata finale, il traguardo che secondo il presidente Pozzo darebbe un senso a un anno di lavoro: l'ingresso alla fase a gironi di Champions League.

Il nome dell'avversaria fa forse meno paura rispetto alla passata stagione. Lo Sporting Braga non è l'Arsenal, ha un prestigio internazionale ancora tutto da costruire. Ma nelle ultime due stagioni il suo score europeo è comunque di tutto rispetto. Nel 2009/2010, grazie al secondo posto ottenuto in campionato alle spalle del Benfica, il Braga ha conquistato la fase a gironi di Champions League. Dopo essersi qualificata al terzo posto, la formazione portoghese "retrocede" in Europa League, dove si rende protagonista di una straordinaria cavalcata: eliminati Liverpool e Benfica, il BRaga è costretto ad arrendersi in finale contro il Porto di André Villas-Boas. Un cammino non casuale, quasi ripetuto l'anno scorso, quando furono estromessi dalla competizione dall'Athletic Bilbao di Marcelo Bielsa in semifinale.

Un avversaria non impossibile ma nemmeno una squadra materasso. Anche e soprattutto perché l'Udinese ha dovuto necessariamente cambiare qualcosa rispetto alla passata stagione, cedendo giocatori fondamentali come Isla, Handanovic, Asamoah e Floro Flores. Ma la forza della formazione bianconera è sempre stata quella di sapersi rinnovare pur privandosi di alcuni pilastri considerati insostituibili. Di Natale è rimasto, qualcosa dovrà pur significare. E intanto i tifosi sperano che questo sia davvero l'anno buono.


Altre notizie - Editoriale
EDITORIALE, 09.04 00:00 - Una delle principali indiziate per la vittoria finale schizza alle semifinali non senza patemi. La lezione di agonismo e sacrificio degli uomini di Klopp è da libro cuore, straziante il saluto dello stadio che al calare del sipario saluta gli eroi mai domi ma battuti. Battuti da un avversario...
EDITORIALE, 03.04 01:00 - Se le gare di martedì sera sono state all'insegna dell'equilibrio quelle andate in scena nel mercoledì di Champions League hanno promosso Real Madrid e Paris Saint-Germain a grandi candidate, per non dire favorite, della vittoria finale. Due club molto diversi fra loro per la s...
EDITORIALE, 02.04 00:00 - "Che fortuna il Milan ad aver pescato l'Atletico Madrid". Ve lo ricordate questo ritornello? Ecco, dimenticatelo. L'Atletico tiene testa anche al Barcellona, dal Camp Nou la squadra di Diego Pablo Simeone porta a casa un punto. Fisicità, qualità individuali e tanto sa...
EDITORIALE, 20.03 00:00 - In realtà non sappiamo da dove partire. La partita meno adrenalinica e con molte dosi di fascino in meno era sicuramente Borussia-Zenit, dopo il 2-4 dell'andata che lasciava poche illusioni alla squadra russa - con Semak in panchina aspettando Villas Boas -. Nonostante tutto parte forte, ...
EDITORIALE, 12.03 00:00 - E non solo. Già, il Milan paga il secondo tempo - dove gli spagnoli sembrano pimpanti e in palla - e probabilmente anche una determinazione e un'organizzazione di gioco di primissimo livello in Europa. L'Atletico sa benissimo cosa fare quando la palla ce l'hanno gli altri e ancora...
EUROPA LEAGUE. LA JUVENTUS PUò VINCERE IL TITOLO?
  Si, è la squadra più forte della competizione
  Si, anche se le portoghesi sono rivali importanti
  No, ci sono squadre meglio attrezzate
  No, i bianconeri punteranno sul campionato tralasciando l'Europa

FALLIMENTO PSG, MENTRE LUI AD APRILE È SEMPRE LÌ...

Una delle principali indiziate per la vittoria finale schizza alle semifinali non senza patemi. La lezione di agonismo e sacrificio degli uomini di Klopp è da libro cuore, straziante il saluto dello stadio che al calare del sipario s...
Quarti Champions League (2)

NOVELLINO: "MILAN, GRAN SPIRITO DI SQUADRA. NAPOLI SFORTUNATO"

Ai microfoni di <i>Tuttomercatoweb</i> il tecnico del Modena Walter Alfredo Novellino, in veste di doppio ex di Milan e Napoli, commenta a caldo l'esito delle due squadre in Champions League. <b>Walter Novellino, Milan avanti soffrendo e Napoli fuori. Incredibile a vedere il camm...

DIEGO COSTA, EL TALENTO SIN CABEZA. UN ALTRO CRACK...

Diego Costa, "El talento sin Cabeza". Infatti fino all'anno scorso il Brasiliano era conosciuto più per il caratterino non certo facile, che per gol e giocate. Neanche un anno fa, Diego Costa era l'attaccante che si faceva squalificare per 4 giornate per una testata in Europa Lea...

LIVE TC - JUVENTUS-LIONE 2-1 - MARCHISIO PORTA AVANTI LA JUVE!

90' - Due minuti di recupero.  82' - Sterili attacchi del Lione, la Juve controlla.  75' - La Juventus controlla la partita.  68' - GOL DELLA JUVENTUS! CONTROPIEDE DEI BIANCONERI, DESTRO DA FUORI AREA DI MARCHISIO DEVIATO DA UMTITI E LOPES BATTUTO 65' - Puni...

REUS, KLOPP, I CENTRALI DEL REAL E MKHITARYAN - TOP & FLOP DI BORUSSIA DORTMUND-REAL MADRID

TOP Reus - E' lui il vero galactico della serata del Signal Iduna Park. Un giocatore pazzesco capace di fare impazzire ben 11 madrileni con giocate a tutto campo ed una doppietta di rara bellezza ed astuzia. I suoi gol non serviranno ai gialloneri ma la consapevolezza resta: Reus è un assol...

JUVE, MARCHISIO: "FELICI PER LA VITTORIA. TÉVEZ UN GRANDE CAMPIONE"

Intervistato da Mediaset Premium, il centrocampista della Juventus Claudio Marchisio analizza così il successo ottenuto contro il Lione che manda i bianconeri in semifinale: "Siamo ovviamente felici per questo risultato, adesso aspettiamo il sorteggio di domani per vedere il pr...