Napoli,

Napoli, "Guerra Fredda" tra tecnico e società

© foto di www.imagephotoagency.it
Il Napoli, dopo il pareggio in quel di Genoa, per la testa della classifica e scopre qualche crepa nel rapporto Società-tecnico.
 di Walter Vitale articolo letto 282 volte

Il Napoli, dopo il pareggio in quel di Genoa, per la testa della classifica e scopre qualche crepa nel rapporto Società-tecnico.

Il dopo gara di ieri è stato infuocato, Sarri, proprio non ha digerito il doppio errore contro i suoi, le immagini confermano che per i partenopei c'erano due rigori, errori che vanno ad aggiungersi a quello della gara di Pescara, quando al Napoli fu prima dato e poi cancellato un rigore, senza peraltro alcun motivo.

Ragion per cui, il tecnico degli azzurri ai microfoni delle varie reti è sbottato: "Non posso passare sempre come il lamentoso , ma non posso accettare questi errori, la società si faccia sentire, non posso fare tutto io", parole pensati contro la società, rea, secondo i tecnico, di non proteggere a dovere la squadra. Nel pomeriggio di oggi, è arrivata la replica del presidente azzurro, replica che è sembrata più una picconata al suo tecnico piuttosto che una difesa per la squadra: "Gli errori arbitrali vanno accettati e non cercare alibi, abbiamo una squadra forte, ho speso 128 milioni".

E' dunque scontro tra società e tecnico. Sarri, si aspettava la difesa da parte della società, la società lascia solo il tecnico, che pare proprio non averla presa bene ed ha predisposto il ritiro della squadra in vista della gara col Chievo. Il Napoli va bene, imbattuto in campionato, vincitore della prima gara di Champions in trasferta, ma l'aria che tira tra società e tecnico sembra essere quella della "Guerra Fredda".