Il calcio che verrà: Gran Bretagna

Il calcio che verrà: Gran Bretagna

 di Antonio della Volpe articolo letto 453 volte

Terza puntata della nostra rubrica, dove analizzeremo i profili dei più interessanti prospetti del calcio d'oltremanica. Storicamente gli inglesi, inventori del calcio, hanno avuto sempre una grande tradizione giovanile, anche se spesso le loro nazionali non sono vincenti. La Premier League di canto suo è da molti anni fucina di giovani talenti, a volte splosi per caso e poi rimasti sulle prime pagine a lungo, uno su tutti Rooney o la nidiata del Manchester United che comprendeva i vari Beckham, Giggs ecc.

La scuola dei portieri non ha mai dato vita a grossi fuoriclasse, quindi è rispetto agli altri ruoli, almeno storicamenti, più deficitaria, ma nella nuova generazione va comunque segnalati Pickford (22) del Sunderland titolare della nazionale inglese di categoria e Ward (22) del Liverpool alterego gallese. Spostandocii nella linea difensiva la situazione diventa già molto più interessante, infatti ci sono vari talenti da tenere sott'occhio, sui quali spicca Luke Show (20) oggi titolare del Mancghester United, che oggi ha un valore di mercato che supera i 20 ml di euro; è un terzino sisnistro cresciuto nelle giovanili del Southampton, dove ha esordito in Premier e subito notato dallo United che non se l'è lasciato scappare. Altro futuro titolare sembra essere Patrick McNair (20) difensore centrale dello stesso club, che ad oggi vanta alcune presenze in prima squadra. Da segnalare anche i nomi di Gomez (18, del Liverpool), Galloway (20, Everton) e Targett (20, Southampton).

In linea mediana spiccano i nomi, già noti ai media, di Dele Alli (19) del Tottenham, già titolare inamovibile con 43 presenze 7 gol e 11 assist stagionali, considerato un centrocampista completo, in grado di interpretare al meglio ogni fase di gioco, non disdegnando sopratutto in fase di finalizzazione e di passaggio decisivo. Altrettanto presente, ma meno decisivo, Jordon Ibe (20) del Liverpool, di lui si dice infatti sia  un esterno di centrocampo molto rapido e veloce, dotato di buona tecnica individuale con entrambi i piedi. Da segnalare anche Gray (19) ala sinistra del Leicester e Loftus-Cheek (20) del Chelsea. In attacco c'è molto meno fervore, infatti si segnala solo il giovanissimo Marcus Rashford (18) dello United, capace di realizzare 5 gol in 9 presenze tra i professionisti, attaccante di sicuro avvenire.