VERSIONE MOBILE
tuttochampions.it
Martedì 30 Agosto 2016                     
HOME › CAMPIONI SENZA COPPE
CAMPIONI SENZA COPPE

Romario: 1000 gol in carriera, zero Champions in bacheca

14.05.2011 08:00 di Gaetano Mocciaro  articolo letto 9134 volte
© foto di Alberto Fornasari
Romario: 1000 gol in carriera, zero Champions in bacheca

Se scorriamo il palmares di Romario de Souza Faria rimaniamo impressionati dal numero di trofei vinti. Tenere il conto è davvero difficile e pare incredibile credere che non sia riuscito a vincere una competizione europea. Un vero cruccio per uno dei più grandi centravanti di tutti i tempi. O Baixinho nel Vecchio Continente ha giocato con due squadre ben attrezzate per trionfare nel massimo trofeo continentale.

Il Psv Eindhoven fresco campione d’Europa si apprestava a tentare il bis. Per questo sbaragliò la concorrenza per acquistare l’attaccante brasiliano, all’epoca ventidueenne, che si era fatto conoscere al mondo trascinando la nazionale brasiliana alla finale delle Olimpiadi di Seul. L’avventura terminerà ai quarti di finale per mano del Real Madrid, la stessa squadra che verrà schiantata poi in semifinale dal Milan di Sacchi. Proprio con le merengues arrivano i primi gol europei di Romario, che segna l’1-1 definitivo all’andata e sempre l’1-1 al ritorno, portando la partita ai supplementari. Nell’extra-time Rafael Martin Vasquez porrà fine all’avventura degli olandesi. E’ curioso come la prima rete in coppa dei Campioni arrivi di testa, non certo la specialità per un giocatore alto (si fa per dire) 169 cm. La stagione successiva vede Romario protagonista della competizione: alla fine saranno 6 le sue marcature, che gli varranno il titolo di capocannoniere della Coppa dei Campioni: tre gol al Lucerna il primo turno, tre allo Steaua nel secondo turno. Proprio tre giorni prima del quarto di finale contro il Bayern, Romario si procura un grave infortunio in campionato. Il Psv contro i tedeschi uscirà, mentre per Romario non solo finisce in anticipo la stagione, ma a causa dello stesso infortunio perderà la possibilità di disputare i mondiali d’Italia ’90. Dopo un anno di pausa dalla principale competizione europea, con Romario e il Psv impegnati in Coppa della Coppe, il ritorno nella Coppa dei Campioni arriva nel 1991, ma è una parentesi da dimenticare: gli olandesi escono agli ottavi per mano dell’Anderlecht e Romario in quell’edizione disputa due partite senza andare a segno. Si rifarà la stagione successiva, diventando il capocannoniere del torneo, con 7 reti. La sua squadra si ferma al girone semifinale, ultima dietro a Milan, Goteborg e Porto. Romario si toglierà la soddisfazione di essere stato l’unico a fare gol all’imperforabile difesa del Milan nel girone.

L’avventura in Olanda del Baixinho è arrivata al capolinea, è tempo di passare in una squadra ancora più blasonata e ad accoglierlo c’è il Barcellona. In campionato fa sfracelli: 30 reti in 33 partite e titolo di capocannoniere, oltre che di campione di Spagna, al primo colpo. In Europa la porta la vede meno, appena 2 volte in dieci partite, ma il cammino del suo Barcellona è inarrestabile e Romario con Stoichkov forma la coppia d’atatcco più forte in assoluto. I blaugrana arrivano in finale senza troppi sforzi e tanto sembra forte, che sembra non esserci confronto in finale contro il Milan, per giunta privo di Costacurta e Baresi. Invece i rossoneri saranno protagonisti di un memorabile 4-0 e Romario autore di una sorprendente scena muta, annullato da Filippo Galli. E’ di fatto quella l’ultima chance per lui di vincere in Europa. Da quella notte di Atene parte la sua parabola discendente. Romario farà in tempo a giocare una parte di Coppa che ormai è stata ribattezzata Champions League, mettendo a segno 3 reti, prima di tornare in Brasile e da lì iniziare un lunghissimo pellegrinaggio che l’ha visto tornare in Spagna (Valencia), ancor Brasile, poi Qatar, Stati Uniti e persino Australia, riuscendo l’impresa di rompere il muro dei 1.000 in carriera. Nessuno, però, che sia stato decisivo portare a casa la coppa dalle grandi orecchie.
 


Altre notizie - Campioni senza Coppe
Altre notizie
CHAMPIONS LEAGUE, VI SODDISFA IL SORTEGGIO PER LE ITALIANE?
  Si
  No
  Per il Napoli sarà più semplice
  Per la Juventus sarà più semplice

I MIRACOLI DEL CALCIO: IL NAPOLI DI MARADONA

I miracoli del calcio: il Napoli di MaradonaOggi riparte il campionato di serie A e tra le squadre che proveranno ad aggiudicarsi il titolo, come accade da qualche anno, c'è la SSC Napoli. La società partenopea ha una lunga storia iniziata nel 1926 che vede il suo p...

ECCO LE 4 FASCE PER I SORTEGGI DI CHAMPIONS LEAGUE

Ecco le 4 fasce per i sorteggi di Champions LeagueEcco le fasce dei sorteggi di Champions League stabilite da Uefa.   La fascia 1 è composta dal Real Madrid (campione) e le squadre che hanno vinto i campionati delle sette federazioni con il ranking migliore nel 2014-15 dunque: Juventus, Barcellona, Leicester, Bayern Monaco, Benfica,...

ROMA, BALDISSONI: "VOLEVAMO LA CHAMPIONS, SIAMO DELUSI. ORA VOGLIAMO ESSERE PROTAGONISTI IN EL"

Roma, Baldissoni: "Volevamo la Champions, siamo delusi. Ora vogliamo essere protagonisti in EL"Mauro Baldissoni, dg della Roma, ha parlato a Sky Sport dopo il sorteggio che vedrà i giallorossi sfidare Viktoria Plzen, Austria Vienna e Astra Giurgiu: "Abbiamo in programma una gara amichevole durante la sosta per le Nazionali, il 3 settembre, e dedicheremo il ricavato della...

CHAMPIONS LEAGUE - ROMA-PORTO. I DRAGONI PROMETTONO BATTAGLIA

Champions League - Roma-Porto. I dragoni promettono battagliaSarà un ritorno di playoff duro quello che attende la Roma dopo l’1-1 ottenuto in casa del Porto. A suonare la carica per i suoi è il mister Nuno Espirito Santo:”Il pari dell’andata ci tiene vivi e mantiene la gara aperta, siamo una squadra che non si arrende mai e...

ROMA-PORTO 0-3: BLACK OUT DE ROSSI E LA ROMA È FUORI!

Roma-Porto 0-3: Black out De Rossi e la Roma è fuori!La Roma esce dalla Champions e lo fa nel modo peggiore, non entrando mai in partita. Il Porto ringrazia ed avanza ai gironi. Ecco le pagelle della nostra redazione: Roma Szcesny 5,5: Non ha colpe sui gol ma non appare sicuro, soprattutto nelle uscite Bruno Peres 5: Poca spinta sulla fascia e...

SCOPRE LA CESSIONE... ATTRAVERSO WHATSAPP!

Scopre la cessione... Attraverso Whatsapp!Che le informazioni corrano sullo smartphone al giorno d’oggi non ci sorprende. Curioso è quanto accaduto a Joe Allen centrocampista gallese. L’atleta, infatti, in un’intervista al Telegraph dichiara di aver saputo del suo passaggio dal Liverpool allo Stoke City attraverso...
Utilizzo dei Cookie
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

CHIUDI